Crea sito

 

I 10 effetti negativi della pornografia sulla vostra psiche, il vostro matrimonio

e la vostra vita sessuale

 

 

back to HomePage

 

 

 

Riportiamo qui di seguito la traduzione di un post su un sito USA dedicato agli aspetti psicologici e affettivi del matrimonio.

 

Le persone che pensano che la pornografia sia innocua e semplicemente "diverta" o "distragga" le persone che hanno bisogno di una evasione o di buonumore o di alleviare lo stress di tutti i giorni semplicemente ingannano se stesse. I processi chimici del nostro cervello sono molto complicati e delicati, e quando si comincia a perturbarli, sarà poi realmente difficile riguadagnare una sessualità equilibrata e normale.

 

  La pornografia ha come conseguenza che non sarete più eccitati sessualmente dal solo pensiero della vostra compagna

Ricordate quanto scrive Pavlov sul condizionamento dei suoi animali da laboratorio? Pavlov dava ad un cane un pezzo di carne, e prima di darglielo faceva immancabilmente suonare un campanello. In tal modo condizionava il cane ad associare il suono del campanello all'arrivo del cibo. Successivamente Pavlov faceva suonare il campanello senza dare la carne, e questo provocava la salivazione automatica del cane, anche in assenza di cibo, perché era stato stabilito un riflesso condizionato.

La stessa cosa accade quando guardiamo pornografia. La pornografia stimola i centri del desiderio nel cervello. Quando è accompagnata da orgasmo (ad es. a seguito di masturbazione) si scatena una reazione chimica che fa rilasciare ormoni. Il nostro cervello apprende ad associare l'eccitazione/desiderio sessuale con una immagine, una idea o un video piuttosto che con una persona.

Se arrivate al rapporto sessuale con la vostra futura compagna di vita senza aver guardato pornografia, gli ormoni e le reazioni chimiche avvengono quando siete per la prima volta con lei e contribuiscono a legarvi più intensamente e sessualmente a lei.

Ma se avrete speso una quantità di tempo ad insegnare al vostro cervello ad associare eccitazione sessuale e pornografia, il vostro cervello avrà perso la capacità di associare eccitamento e reazione ormonale con una persona. Per eccitarsi, sarà necessario fare delle fantasie pornografiche o guardare video o immagini. Quando si riesce ad eccitarsi, si potrebbe riscontrare che l'atto non ha provocato sensazioni intense quanto quelle della pornogrfia.

Purtroppo, avete ricondizionato il vostro cervello, e ora la vostra "salivazione" arriva per la cosa sbagliata.

 

  La pornografia danneggia la vostra libido

Da quanto detto sopra, risulta comprensibile che non poche persone che hanno fatto uso o fanno attualmente uso di pornografia non hanno virtualmente alcuna energia libidica sessuale quando si tratta di far l'amore con la propria compagna. Non è raro oggi per uno psicologo sentirsi confidare da giovani mogli ventenni: "mio marito ed io ci siamo sposati vergini, e pensavo che lui mi avrebbe desiderato sessualmente con frequenza. Ma dopo la luna di miele è tanto se facciamo sesso due volte al mese, e solo perché gli faccio pressione. Lui risponde che non è interessato". La ragione di così tante lettere potrebbe essere benissimo il fatto che il coniuge si sia dato alla pornografia.

 

  La pornografia vi rende sessualmente pigri

Nelle immagini e video pornografici le persone sono sempre e continuamente eccitate: nessuno deve fare uno sforzo per far eccitare il partner: è automatico. Non ci sono reali preliminari. In tal modo, se la vostra compagna non è automaticamente eccitata quando voi lo siete, comincerete a pensare che sia colpa sua. La pornografia suggerisce alla nostra psiche che non c'è necessità di preliminari affettivi e seduttivi nei confronti dell'altra persona. Avete inconsapevolmente adottato la mentalità del fruitore del sesso fine a se stesso con un estraneo che ha il vostro stesso desiderio: un partner prenderà il suo divertimento utilizzando l'altro, che deve soddisfarsi alla stessa maniera, senza alcun riguardo alle esigenze reciproche. E in questo modo non apprenderemo mai a sedurre l'altro o a diventare un buon amante; piuttosto avremo l'idea che l'altro sia "frigido". Questo perché il sesso puro e semplice ha a che fare con il soddisfacimento dei miei esclusivi desideri, non con la percezione dei desideri altrui o con l'intenzione di sperimentare una esperienza insieme.

 

  La pornografia trasforma il "fare l'amore" in un concetto alieno

I centri dell'eccitamento e del piacere nel nostro cervello sono programmati per associare il sesso con il piacere fisico e con una reale intimità. Ma l'intimità non esiste con la pornografia, e così i centri del nostro cervello registrano solo eccitamento. In tal modo il sesso viene associato al corpo e alle sensazioni corporee, e non all'intimità. Di fatto, l'idea di intimità non aggiunge più alcun incentivo alla vostra sessualità, anzi, "sesso appetibile" viene associato con "sesso anonimo". "Fare sesso" e "fare l'amore" sono cose legate ma non necessariamente coincidenti. Chi ha utilizzato intensivamente pornografia può avere serie difficoltà a sperimentare intimità durante il sesso, perché i centri dell'eccitamento e del piacere hanno imparato a focalizzarsi solo sul corpo.

La natura ha congegnato il sesso in modo da unire e attrarre due persone, da rafforzarne il legame affettivo. Durante l'orgasmo l'organismo è programmato a produrre ormoni che legano più intensamente le persone. Ma quando questi ormoni sono prodotti "a vuoto" la maggior parte del tempo essi smettono di avere efficacia sul consolidamento del rapporto tra due persone.

 

  La pornografia rende privo di interesse il sesso normale

Un alcolista beve alcolici per sentirsi su di giri. Ma dopo un po' il suo corpo inizia ad assuefarsi. Per ottenere lo stesso effetto, è necessario più alcol. In tal modo l'alcolista è preso in una spirale di continuo aumento del consumo o passa ad liquori sempre più forti.

La stessa cosa avviene con la pornografia. Poiché la pornografia ha insegnato al nostro cervello a focalizzarsi sul corpo, e non sull'intimità, di conseguenza l'unica via per ottenere una soddisfazione più grande o la stessa soddisfazione sperimentata le prime volte è guardare pornografia sempre più spinta. Molti di coloro che non hanno mai sperimentato la pornografia sarebbero disgustati dalla produzione pornografica corrente. Non vi si trovano ragazze nude tipo Playboy; la maggior parte dei video e delle immagini sono violenti, estremamente degradanti per la donna, sgradevoli.

Il sesso "normale" non si trova spesso nei video pornografici, e in questo modo l'utente abituale sviluppa una idea distorta di ciò che il sesso dovrebbe essere. E non di rado iniziano a voler provare le cose che vedono con il proprio partner.

Nessuno di noi è così puritano dal rifiutare "variazioni piccanti" (il famoso barattolo di nutella o il classico dildo…), ma il problema sorge quando siamo condizionati a pensare che "più è strano/spinto, più è desiderabile".

 

  La pornografia rende più difficile la tenerezza durante un rapporto sessuale

Da quanto già detto, non dovrebbe sorprendere che coloro che fruiscono di pornografia trovano più difficile esprimere tenerezza verso il proprio partner durante il rapporto. Il sesso fine a se stesso tende ad essere impersonale, affrettato, e "imposto" (nel senso che impone al partner i nostri desideri e il nostro appagamento). Non ci sono preliminari. Non c'è l'attesa dei tempi dell'altro. Si tratta unicamente di prendere ciò che ci gratifica.

Tenerezza col partner significa amore. Dare ed esprimere affetto. Ma queste cose non sono più collegate col sesso nel cervello degli utenti di pornografia. In questo modo tenerezza e sesso non vanno più insieme.

 

  La pornografia può causare eiaculazione precoce o difficoltà erettili

La fruizione della pornografia conduce all'orgasmo in tempi molto rapidi. L'utente di pornografia non sviluppa l'abitudine, necessaria nella vita coniugale, ad attendere i tempi della propria partner, perché il suo cervello è condizionato dal meccanismo: "prima ottengo il piacere meglio è".

Alcuni utenti di pornografia possono soffrire, dal lato opposto, di disfunzioni erettili, perché la stimolazione psichica di un rapporto normale non è sufficiente ad attivare i centri fisiologici del piacere e dell'erezione. In questo caso, essi possono impiegare un tempo eccessivo (anche per il partner) per arrivare all'orgasmo.

 

  La pornografia vi conduce ad un ideale distorto di partner attraente

Il sesso è preordinato per legarvi fisicamente, emozionalmente e spiritualmente alla vostra compagna. Ma se la pornografia ha scombinato i meccanismi cerebrali di questo processo, allora il sesso viene collegato solo al corpo. E la pornografia tende a mostrarvi che solo certi tipi di corpo sono attraenti e desiderabili. L'attrazione non è più legata alla persona nel suo completto, ma piuttosto a certi tipi fisici di persone.

Se una donna acquista sorappeso, cessa in tal modo di essere attraente per l'utente di pornografia, che trova serie difficoltà ad eccitarsi, perché il suo cervello ha appreso ad associare l'eccitamento solo con un certo tipo di immagini e tipi corporei.

 

  La pornografia fa sembrare il sesso col compagno una cosa di scarso interesse

Tutti fattori di cui abbiamo parlato hanno l'effetto combinato di rendere il sesso col compagno poco appetibile. Per l'utente di pornografia non ne vale la pena: la compagna non è sufficientemente attraente; l'esperienza non è vivida come quella pornografica; e dovete fare lo sforzo di sollecitare e scambiare tenerezze con la vostra compagna quando la gratificazione della pornografia è invece immediata.

Per questa ragione, non poche persone che consumano pornografia si ritirano in una vita di masturbazione. Persino se smettono di fruire di pornografia, troveranno in seguito più appagante l'autoerotismo che il sesso di coppia.

 

  La pornografia rende egoisti

Alla fine si genera una spirale egoistica in cui la persona ignora i desideri della propria compagna e si focalizza unicamente sull'ottenere ciò che vuole per sé e sull'ottenerlo prima possibile. Questo atteggiamento può estendersi ad altre aree della relazione con la compagna, dove un partner si irrita se si deve aspettare qualche tempo per avere qualcosa dall'altro, o non si ottiene ciò che si vuole. La pornografia gli ha evidentemente venduto il messaggio: "Hai diritto alla tua gratificazione nel momento in cui vuoi tu. Non devi faticare o dipendere dalla volontà dell'altro per ottenere ciò che vuoi. I tuoi desideri vengono prima di qualsiasi altra cosa".